Burgele

Sinopsi: 

Nel giardino della burattinaia ai burattini non manca niente: giocano, ballano, cantano e si divertono a volontà. Soltanto una cosa non devono mai fare: uscire da questo giardino per prendere e assaggiare la mela proibita che cresce fuori baracca. Però per Burgele, piccola protagonista parente di Pulcinella, divieti non esistono e l’unica mela rimasta fuori baracca è veramente troppo bella e rossa. Così, un giorno succede: Aiutata dal serpente, raggiunge il frutto proibito. Ma dopo, tutto cambia: Con la libertà entrano in gioco anche conflitto e morte…

La figura intemporale di Pulcinella qui è femminile (e prende il nome „Burgele“ da un personaggio misterioso della tradizione carnevalesca di Termeno/BZ) – nei ruoli degli antagonisti invece troviamo serpente e morte.


Genere: 

Burattini in baracca, musica dal vivo, (quasi) senza parole

Ispirato liberamente alla tradizione pulcinellesca 

Età consigliata: 

Dai 5 anni+, famiglie, adulti

Idea, allestimento, animazione: Eva Sotriffer

Musica dal vivo: Eva Sotriffer/Samir Amato/Max Castlunger

Consulenza sulla figura di Pulcinella: Bruno Leone

Durata: ca. 30 minuti      montaggio: 60 minuti     smontaggio: 30 minuti

Capacità pubblico: fino a ca. 120 persone

Adatto anche per repliche all’aperto!

Creazione 2017

 

Scheda tecnica:

Spazio scenico minimo 3x 3 m, altezza minima 2,50 m

Sfondo nero

Luci base 

In piazza o in sale per oltre 150 persone: sistema audio per tre microfoni (forniti dalla compagnia)